Home Page Chi Siamo Raduni Camper Service News info tecnica Email

CANNARA
CENNI STORICI

Cannara fu edificata a seguito del prosciugamento delle paludi eseguito da parte di monaci benedettini verso l'anno 1000 , oppure .secondo il Pellini, fu eretta da Valerio Ranieri, nobile perugino nel 1170. Questa seconda ipotesi, discende dal fatto che l'antico centro "Urvinum Hortense" del I° secolo A.C. subì l'invasione Longobarda e gli abitanti sbandati si rifugiarono sugli argini del fiume Topino e qui costruì il suo castello Valerio Ranieri, fuoriuscito da Perugia diventando il signore del centro che chiamò Cannara dalle molte canne presenti per la natura paludosa del terreno.
Dopo l'occupazione da parte del Conte Ranaldo nel 1219 vi si stabilì 'il III Ordine' fondato da San Francesco, che proprio in questa zona , a Piandarca effettuò 'La predica agli uccelli' come si legge nei 'Fioretti di San Francesco'.
Proprio dalla citta' natale del Santo, Assisi, venne l'assedio di Cannara del 1291. Ma i Cannaresi stabilirono un patto di alleanza con Perugia riuscendo a volgere la situazione a loro favore.
Da ciò discende il simbolo di Cannara che rappresenta un grifo rampante che stringe tra le zampe delle canne.
Tali fatti non impedirono comunque che nel 1340 la città cadesse nelle mani di Baglione Baglioni e che vi rimanesse fino all'intervento delle forze Papali.
Sempre con l'aiuto delle milizie Papali, ai tempi di Urbano VI Cannara riottenne l'indipendenza dai Brettoni che l'avevano conquistata nel 1387.
Cannara passerà poi allo stato Pontificio nel 1648 se non dopo essere stata concessa a Malatesta Baglioni da Braccio Fortebraccio da Montone nel 1424 che durante la sua signoria l' aveva riunita anche al feudo di Spello concesso da Papa Martino V.
Per finire, entrò a far parte del regno di Vittorio Emanuele II nel 1860.


VI SONO NATI

Ettore Tesorieri (2° meta' del sec.XVI) musicista
Pietro Pietroni (fine sec.XVI-1648) architetto
Claudio Bonaca (1874-1952) industriale

STORIA . . . .MONUMENTI . . . .MANIFESTAZIONI