Home Page Chi Siamo Raduni Camper Service News info tecnica Email

PERUGIA -CENNI STORICI-


Si hanno notizie di insediamenti ove sorgera' Perugia gia' all'eta' Villanoviana, infatti tra il III e il I secolo a.C. diventa la citta' piu' importante dell'alto Tevere.
Segui' un periodo etrusco testimoniato da notevoli monumenti, ancora presenti, per poi passare al periodo romano.
E' in tale periodo che la citta' assunze l'appellativo di 'Augusta' dopo la ricostruzione voluta da Ottaviano che l'aveva assediata perche' vi si era rifugiato Antonio.
Nel III secolo d.C Treboniano Gallo la costitui' 'ius coloniae' con il nome di 'colonia vibia Augusta Perusia'.
Durante le invasioni barbariche che seguirono fu distrutta da Totila nel 547.
Verso l'anno 1000 Perugia si costitui' Comune ed espanse il suo territorio soprattutto sotto i Guelfi ed in quel periodo respinse la dominazione papale, accettandone soltanto la protezione, ma in seguito fu comunque assoggettata da Innocenzo III che vi mori' nel 1216.
In seguito anche Urbano V nel 1369 conquisto' di nuovo la citta' che dimostrava sempre spirito indipendentista.
Infatti nel 1375 la popolazione caccio' l'Abate Clunj detto "Monmaggiore" accusato di soprusi.
Segui' un periodo durante il quale per lotte intestine il potere passo' sovente di mano iniziando con le lotte tra Raspanti e Becherini, segui' breve tregua con Biordo Michelotti, ma nel 1400 passo' a Gian Galeazzo Visconti e tre anni dopo al Papa indi a Ladislao di Napoli per finire al capitano di ventura Braccio Fortebraccio da Montone.
Le casate degli Oddi e dei Baglioni si contesero il potere nel periodo successivo. I Baglioni ressero la citta' sino al 1531 quando l'esercito di Paolo III la prese di nuovo.
Da qui per una nuova imposta sul sale ebbe inizio l'omonima 'guerra del Sale' subito sedata dal Papa che allora fece costruire la 'Rocca Paolina'da Antonio Sangallo il Giovane.
Nel 1798 fu conquistata dai Francesi, ma caduto Napoleone torno' a far parte dello Stato della Chiesa.
Durante i moti del '48 inizio' la demolizione della Rocca Paolina per costruire la quale erano stati distrutti tanti tesori artistici tra cui la casa dei Baglioni.
Nel 1859 i Perugini cacciarono di nuovo il Legato Papale sostituendolo con un governo provvisorio. Ma Pio IX invia le sue truppe che la riconquistano con grande spargimento di sangue. Il 14 settembre 1860 con un plebiscito Perugia si uni' al Regno d'Italia.


VI SONO NATI

Baldo degi Ubaldi (1319-1400) Giurista
Braccio Fortebracci (1368-1424) condottiero
Fiorenzo di Lorenzo (1440-1525) pittore
Pinturicchio (1454-1513) pittore
Malatesta Il Baglioni (1491-1513) condottiero
Galeazzo Alessi (1512-1572) architetto
Vincenzo Danti (1530-1576)scultore
Cesare Massari (1764-1856)psichiatra
Luigi Canali (1759-1841) scenziato
Francesco Morlacchi (1784-1841) musicista
Orazio Antinori (1811-1882) esploratore
Luigi Bonazzi (1811-1879) storico
Ariodante Fabretti (1816-1894) storico
Alinda Brunacci Brunamonti (1841-1903) poetessa
Giuseppe Pasqua (1852-1934) cantante
Luisa Spagnoli (1877-1953) industriale
Gerardo Dottori (1884-1977) pittore
Giuseppe Prezzolini (1882-1982)giornalista
Aldo Capitini (1899-1969) filosofo
Sandro Penna (1906-1977) poeta
Enrico Vaime (1936 vivente) scrittore
Franco Venanti (1932 vivente) pittore

STORIA . . . .MONUMENTI . . . .MANIFESTAZIONI