N U O V O Q U A R T

E

T T O I T A L I A N O

B I O G R A F I A

Eredi della grande tradizione quartettistica italiana, i musicisti del Nuovo Quartetto Italiano costituiscono l’ideale continuazione artistica e strumentale   del celeberrimo Quartetto Italiano. Sin dal debutto a Cremona quindici anni fa con gli stessi componenti attuali il quartetto - fino al 1996 noto come Giovane Quartetto Italiano - ha raccolto i consensi unanimi della critica di tutto il  mondo, riconosciuto come uno dei migliori complessi cameristici del panorama internazionale.
  Già in occasione della prima tournée negli Stati Uniti nel 1985 il  Nuovo Quartetto Italiano viene scelto come rappresentante dell’Italia al festival americano
"Italy on Stage"esibendosi al Lincoln Center di New York. Il quartetto raggiunge le più importanti istituzioni  musicali europee ed ottiene nel 1988 l’autorevole invito di Sviatoslav Richter alla Sala del Conservatorio di Mosca. Da questa prestigiosa opportunità nasce la collaborazione artistica con il Quartetto Borodin , col quale il Nuovo Quartetto Italiano ha suonato in formazione di ottetto nelle più importanti sale concertistiche europee.
  Eventi di particolare  rilievo, sono stati i concerti:
al Palazzo delle Nazioni Unite a New York, a Madrid al Palazzo Reale per un concerto privato in onore della Regina di Spagna e al Teatro  Real in occasione del premio giornalisico "S. De Madriaga" 1998, presieduto dall'Infanta Cristina di Spagna. Nel 1999 il quartetto si è esibito nell'ambito delle  celebrazioni per il XI° Centenario del Duomo di Modena, alla Sala Nervi del Vaticano ed ha ricevuto l'invito del Consolato Generale d'Italia a tenere un   esclusivo concerto ad Hong Kong per la "Asian Pacific Leather Fair". Il 2000, anno in cui il Nuovo Quartetto Italiano ha festeggiato i suoi 15 anni di attività, vede il gruppo protagonista di un importante tour che ha toccato le principali città tedesche portando il quartetto ad  esibirsi in sedi   prestigiose tra cui la "Musikhalle" di Amburgo ed il celeberrimo  "Konzerthaus" di Berlino città nella quale il quartetto ha debuttato in  occasione della Festa della Repubblica   Italiana il 2 giugno. A Strasburgo, presso    l'Auditorium della televisione "France 3 Alsace", è stato quindi protagonista dell'inaugurazione del festival"NovecentoMusicale",
   

dedicato alla    musica  italiana del XX° secolo, mentre il 5 gennaio 2001 ha concluso con Josè Carreras le manifestazioni di "Bologna2000 Capitale europea della Cultura". Con il celebre tenore vi è una intensa collaborazione che si protrae a tutto il 2009 con appuntamenti in tutto il mondo dall'Europa alla Russia al Giappone che ha già portato gli artisti ad esibirsi insieme in un recital per la Fondazione Internazionale "J. Carreras" per la Lotta contro la Leucemia sul palcoscenico del Teatro Real di Madrid nel maggio 2001, in un evento con Presidente Onoraria la Regina di Spagna. Il Nuovo Quartetto Italiano è invitato dal 1990 nelle maggiori stagioni musicali di Europa , Brasile, Stati Uniti, Giappone, Estremo Oriente.
Le incisioni discografiche del Nuovo Quartetto Italiano hanno raccolto i più lusinghieri riconoscimenti dalla critica specializzata, tra cui:
Choc de la Musique, Diapason, Stella d’Oro, Gran Prix du Disque, grazie alle interpretazioni dei quartetti di Haydn, Mendelssohn, Verdi, Puccini, Martucci per l’etichetta Claves. Ultima, l’uscita delle registrazioni dei quartetti di Rota, Respighi e Malipiero, segno della volontà dei quattro musicisti di dare nuova vita alla musica cameristica italiana del novecento.
Il Nuovo Quartetto Italiano è ormai considerato uno dei gruppi più eclettici del panorama musicale italiano: il suo repertorio spazia infatti dalla musica classica alla musica jazz ed alla musica "di confine". Eventi, concerti e produzioni discografiche lo hanno portato a suonare con musicisti quali i pianisti
C. Guaitoli, B. Petrushansky e Chick Orea; i cantanti lirici La Scola e José Carreras; i violinisti D. Nordio e M. Rizzi; il violista D. Rossi; il violoncellista E. Dindo; i clarinettisti E. Daniels, De Peyer e P. Meyer; il trombettista M. Maur; e dagli anni '90 al fianco del poeta-musicista Franco Battiato, in tutte le sue produzioni discografiche e tournées italiane ed estere.
Numerose le presenze radiofoniche e televisive, con registrazioni ed interviste effettuate dal vivo in Spagna, Germania, Francia, Inghilterra e Svizzera, che hanno espressamente collocato il Nuovo Quartetto Italiano tra i più raffinati modelli musicali del mondo.

 

english page