Relazione DNA-ANTENNA - 

Trattamento
cognitivo delle Informazione 

 

di Paolo Manzelli LRE@UNIFI.IT

 

 

Firenze 30/Maggio/2007 - Progetto IDEE 2007

Vi invio la Relazione sul DNA-ANTENNA sulla base del quale vorrei realizzare un Progetto IDEE 2007 (Senior) trovando una HOSTING INSTITUTION di Grande Prestigio Internazionale a supporto di tali idee innovative.

Infatti come ho riassunto nel secondo attach le mie idee sullo spazio tempo derivano dal fatto che la Relativita Generale non e stata mai confermata.

Facemmo infatti il primo Convegno di EGOCREANET/ONNS trattando in particolare delle RELAZIONI tra GRAVITAZIONE e PRECIPITAZIONE
(www.egocreanet.it) nelle reazioni chimiche studiate da Giorgio Piccardi in Firenze (Fenomeni Fluttuanti) , proprio per affermare la esigenza di una riconcettualita dello Spazio Tempo vista in riferimento alla percezione Cerebrale , e quindi del trattamento cognitivo delle Informazione .

Come sai la ricerca (PISA) , non ha dato risultati sperati , cio proprio in quanto non e' generalizzabile la concezione EINSTEIN dello spazio come prodotto delle Masse e delle loro variazioni .

Le ragioni sono molte la piu evidente che non essendo osservabile il 96% della Energia (E) e della Massa (M) Dell' Universo, il fatto che la massa pieghi lo spazio tempo ha solo un valore locale unicamente sperimentabile nella Relativita ristretta nella quale la luce percorre uno spezio curvo nelle vicinanze di grandi masse che emettono Energia Libera come il Sole.

Nelle mie teorizzazioni sono riassunte nell secondo attach e possono essere puntualizzate leggendo vari articoli da me scritti escusivamente in internet dal 1997 (vedi ad es in :http://www.edscuola.it/LRE.html) .

Infatti introducento la Informazione come Energia (I) ( pensa ad esempio a quella che ci permette di elaborare ed esprimere i nostri pensieri) nel  postulato primario di ogni scienza che dice che la energia non si crea ne si distrugge otteniamo tre Equazioni:

+ dI = -dE-dM ; ovvero +dE= -dM-dI ed anche ; +dM=-dE-dI

Ora dato che lo Spazio Tempo e' l' insieme di tutti gli eventi concepibili nell' Universo , ogni sezione delle tre precedenti equazioni e rappresentato da differenti singolarita relative della geometria spazio temporale.

Pertanto e impossibile ottenere una genaralizzazione della relativita di Einstain ricercando come prova la esistenza di onde gravitazionali che viaggiano in uno spazio a geometria uniforme.

Questi concetti porteretanno ad una profonda revisione della scienza che dalla Quantita si ridefinisce come SCIENZA della QUALITA.
Seminario che terremo il 20 NOV 2007 con una ampia condivisione di contributi riguardantii diversi aspetti delle scienze della vita.

In sostanza dovremmo capire coem tutti i nostri pensieri ed i concetti vengono richiamati dalle esperienze sensoriali ed hanno un significato solamente in riferimento a tali esperienze correlate ai nostri sensi. D'altra parte, quest'ultimi sono prodotti dalla spontanea attività della nostra mente; non sempre questi hanno una logica correlazione a queste esperienze legate ai sensi. (vedi la produzione di nitide immagini sognando) . Se, comunque, noi vogliamo condividere l'essenza di un complesso di nozioni astratte, dobbiamo da un lato re-investigare le mutue relazioni tra i concetti e le asserzioni in base a relazioni innovative sullo spazio ed il tempo ; dall'altro dobbiamo investigare come questi concetti siano legati alle esperienze effettivamente conoscibili.

Per questo ti ha colpito la mia asserzione che quando vediamo il sole sorgere ne abbiamo una relazione di simultaneita dell' evento , e che quindi e falso che esso sia sorto all' orizzonte circa otto minuti prima di vederlo .

E vero solo che se potessi andare materialmente sul sole alla velocita
della luce ci impiegherei otto minuti circa.

Pertanto la Qualita di cio che la nautura ci fa percepire e' indubbiamente piu intelligente delle nostre limitative e riduttive concezioni meccaniche che ci sforziamo a generalizzare.

Un caro saluto. Fatemi sapere quando ci incontreremo per collaborare
al Seminario di STUDI sulla SCIENZA della Qualita.

Paolo Manzelli . 30 Maggio 2007 .FIRENZE

 

 download